Mezzi di trasporto a Edimburgo, costi e riflessioni

Sempre premettendo che io non ci vivo, le esperienze che ho raccolto sono molteplici ma comuni e ve le riassumo di seguito:

Autobus e (1) tram (no metro)

I mezzi di trasporto a Edimburgo e limitrofi sono molto capillari e gestiti dalla Lothian Buses.

trasporto: autobus in EdimburgoPersonalmente durante la mia breve gita ho potuto constatare che via via che ci si avvicina al centro, sulla stessa strada possono passare fino a 4 linee diverse (se non di più!) che portano a diversi punti della città. Forse per raggiungere alcuni punti ci vogliono più trasbordi, ma se si ha un abbonamento o un daily ticket risulta molto conveniente.

Io vivo a Milano ed il mio metro di paragone è che in alcuni punti della città, come minimo per raggiungere una fermata di autobus/tram/metro devi camminare almeno 2/300 metri se non di più, per cui una cosa del genere è per me positiva.

I contro di questo aspetto sono una certa congestione del traffico in alcune zone centrali proprio a causa degli autobus, e di conseguenza qualche ritardo sulla tabella di marcia, ma la puntualità è la norma, grazie alla frequenza di passaggio che è comunque piuttosto alta.

Curiosità sugli autobus:

  • Scoprirete che le pensiline (non tutte) sono rivolte sempre all’interno del marciapiede e non verso l’esterno, molto probabilmente per la piovosità e ventosità della città. In questo modo si evitano lavaggi involontari delle auto di passaggio e un minimo di protezione contro il forte vento.
  • Sugli autobus fa sempre un cazzo di caldo ahahah Insomma, non sembrano esserci mezzi termini, c’è sempre un’escursione termica enorme e l’odore scozzese di sudore sa essere anche molto pungente 😀

Automobile

Prima imparate a guidare a sinistra, poi imparate a gestire bene salite e discese e poi…e poi dimenticatela a casa! Se proprio necessario assicuratevi che dove dovrete spostarvi ci siano sufficienti parcheggi, perché è veramente una selva e quelli a pagamento costano un occhio della testa (ma mi segnalano che sabato e domenica sono gratis). E il traffico sa essere molto estenuante, probabilmente ai livelli milanesi, in alcune zone e orari, per molteplici cause.

Taxi cab

In caso di necessità un buon taxi funziona bene, e qui i classici taxi cab in stile britannico non costano eccessivamente e li trovate ovunque e con i loro bei numerini per chiamarli al bisogno.

taxi a Edimburgo
Foto by Laura Gargiulo

Aereo

Per fortuna, almeno finché non dovessero cambiare le cose, molte linee aeree lowcost (oltre a quelle di bandiera italiana e britannica), permettono di raggiungere Edimburgo a costi contenuti ma partono solo da alcune città italiane. In pratica solo Roma e Milano hanno voli costanti e diretti. Altri sono stagionali e da verificare, e partono da Venezia, Napoli e Pisa.

Per tutte le altre città e paesi può risultare molto lungo e costoso partire per la capitale scozzese. Valutate ed aiutatevi con Skyscanner a trovare la soluzione migliore e valutate se non è il caso di viaggiare in due tappe per poi partire direttamente da una di queste due città per un volo diretto ed economico.

Per l’aeroporto hai tutte le opzioni possibili:

  1. tram
  2. taxi
  3. autobus 35 (tragitto molto lungo)
  4. Airlink 100, un autobus dedicato che fa linea diretta con il centro con poche fermate intermedie
5 thoughts on “Mezzi di trasporto a Edimburgo, costi e riflessioni”
  1. Ciao, per quanto riguarda le compagnie aeree low cost che servono Edimburgo ti segnalo anche l’Easyjet che parte da Napoli, l’unica scocciatura è che la tratta è attiva solo dal mese di Marzo o Aprile (non ricordo bene) fino a metà Ottobre

Lascia un tuo commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: