Claudio ritrova lavoro e dignità in Scozia dopo appena 20 giorni di ricerca

Claudio ritrova lavoro e dignità in Scozia dopo appena 20 giorni di ricerca

Ciao Claudio, chi ti conosce e ti segue come me sa che ami fare tante foto e video live dalla bella Edimburgo, ed ogni volta ci presenti qualche chicca diversa. Ti do il benvenuto e ti chiedo di presentarti brevemente per chi invece non ti conosce!
Mi chiamo Claudio Massimo (Claudio per familiari e amici, Massimo per tutti gli altri). Vengo da Treviso. Attualmente gestisco un negozio di abbigliamento a Edimburgo da circa tre anni.
In Italia 3anni fa qual era la tua situazione lavorativa (e se vuoi anche familiare?)
Sono separato e con due figli. La crisi e le tasse mi hanno portato a chiudere la mia attività di agente assicurativo. Per quasi due anni ho cercato un lavoro decente, ma nonostante 25 anni di esperienza trovavo solo offerte come agente di commercio con provvigioni da fame, spese alte e tasse strangolanti. Ho scritto un sacco di mail a ditte italiane ma non mi è mai arrivata nessuna risposta.
Allora ho pensato di mettere a frutto la mia conoscenza dell’inglese e, grazie ad un amico che viveva in Scozia, mi sono fatto dare dei nomi di negozi di abbigliamento. Me lo ricordo ancora: ho scritto il lunedì e il martedì mi hanno risposto fissandomi un colloquio per giovedìQuindi i due giorni ho preso in fretta e furia le poche cose che avevo e sono arrivato qui. Purtroppo quel primo colloquio non ha dato esito, ma non mi sono dato per vinto e ho iniziato a girare con il mio CV e in 20 giorni ho trovato questo lavoro che mi permette di vivere dignitosamente in una bellissima città. Certo, la mia conoscenza dell’inglese ha fatto la differenza, ma vedo che molti trovano lavoro anche con un inglese meno buono.
Ho visto che hai un figlio e una figlia ma vivono in Italia con la madre.
Sì, sono venuto qua apposta per poter dare qualcosa ai miei ragazzi. Non è stato facile alla mia età mollare tutto per ricominciare da zero, ma lo rifarei subito.
Grande spirito. Tornando a Edimburgo, quindi è capitata come scelta grazie ad un amico emigrato, non ci eri mai stato prima e non l’hai propriamente “scelta”, giusto?
Esatto, la mia prima idea era Londra dove vive un altro mio amico, ma i minori costi mi hanno spinto verso la più economica Edimburgo.
Ultima domanda: pro e contro di Edimburgo per come la vivi tu
Contro: il clima, la primavera arriva tardissimo e l’estate dura poco, al massimo può capitare una giornata con 26 gradi, però non rimpiango le estati roventi italiane. D’inverno fa buio prestissimo, tipo alle 15,30. Di contro d’estate hai luce fino quasi a mezzanotte.
Pro: beh la città in sé! Hai arte, storia e natura tutto a portata di mano, in bici puoi raggiungere il lago di Duddingston in 20 minuti, oppure la spiaggia di Portobello. La gentilezza e il senso civico della gente, cosa cui siamo un po’ disabituati in Italia. E, non ultimo, la presenza di gente da tutto il mondo rende questa città vivace e stimolante dal punto di vista culturale.
Inoltre io suono il piano e qui ho trovato spesso l’opportunità di suonare in pubblico in ambienti davvero splendidi, cosa che in Italia non mi era possibile per una sorta di “esclusività” tipica di un certo mondo musicale.
Se c’è qualcosa che vorresti dire ad un potenziale emigrante cosa gli diresti in un unico motto?
Chi osa, vince.
Profilo instagram claudio.massimo
Soundcloud Claudio Massimo

4 commenti

  1. Grazie Claudio e grazie a tutte le testimonianze ed informazioni che state divulgando perché, grazie anche a voi, il mio progetto di trasferimento in Scozia diventa sempre più reale. Non importa quanto tempo ci vorrà, io raggiungerò il mio obiettivo!

Lascia un tuo commento